Personale docente

Rossella Alessandra Bottoni

E-mail: rossella.bottoni@unipd.it

  • presso Via del Santo 77, I piano, stanza 01.012
    Dal 29 settembre al 10 novembre (durante il periodo di lezione): mercoledì 11-12. Nel resto dell’anno, solo su appuntamento

Il file allegato contiene il CV (pp. 1-7), l'elenco delle pubblicazioni (pp. 8-10) e l'elenco delle tesi discusse (pp. 11-13).

Download Curriculum_Bottoni.pdf

Turchia: laicità e libertà religiosa; rapporti tra Stato, Islam e minoranze religiose
La disciplina giuridica della macellazione rituale in Italia e in Europa
Il rispetto delle regole alimentari religiose
Le comunità musulmane in Europa
Il diritto di libertà religiosa nella giurisprudenza della Corte europea dei diritti dell'uomo
Diritto e religione nelle costituzioni dei paesi nordafricani all'indomani della 'Primavera Araba'
Diritto e religione nelle costituzioni dei paesi dell'Africa sub-sahariana
I concordati africani
Gli statuti delle conferenze episcopali in Europa
Nomina e politiche ecclesiastiche dei primi cardinali irlandesi, statunitensi e canadesi

L'elenco completo delle tesi discusse è consultabile alle pp. 11-13 del file allegato "Curriculum del docente in PDF".

TESI IN CORSO DI ELABORAZIONE

- Disciplina giuridica del fenomeno religioso e foreign fighters: il mondo islamico attraverso il caso della Repubblica delle Maldive

ARGOMENTI ASSEGNATI

- I partiti religiosamente orientati in Marocco e Tunisia
- Diritto, religione e bioetica in Irlanda
- Lo stato islamico in Iran e Arabia Saudita
- Il diritto di proselitismo: normative e prassi nazionali e standards internazionali di tutela

ASSEGNAZIONE DELLA TESI
Ai fini dell'assegnazione della tesi, non sono obbligatori né un voto minimo ottenuto all'esame, né la frequenza del corso, ma si richiede l'impegno a lavorare seriamente e in maniera continuativa.

Si invita a non presentare alcuna richiesta prima di aver sostenuto per intero l'esame. Nella richiesta (presentata in sede di ricevimento, dopo l'esame o via mail), si invita a precisare:

- il numero di esami che devono ancora essere sostenuti (anche lo stage, se deve ancora essere svolto);

- i propri interessi di ricerca, anticipando l'argomento generale su cui si vorrebbe lavorare. L'argomento non è assegnato autoritativamente, ma individuato in relazione alle preferenze specifiche di ciascun candidato. Nel caso in cui lo stage debba ancora essere svolto, ove possibile, si può valutare la scelta di un argomento attinente a questo.