Progetti di ricerca

Crisi della democrazia e crisi della modernità: un percorso interdisciplinare

Crisis of Democracy and Crisis of Modernity: a cross-disciplinary perspective

Progetto Dipartimentale di Sviluppo 2018 - 2022

Ambito disciplinare Macroarea 3

Area scientifica Area 16 - Scienze politiche e sociali

Tipologia finanziamento Altro

Tipo di progetto Nazionale

Stato progetto Aperto

Responsabilità scientifica Principal Investigator

Data avvio: 1 October 2021

Data termine: 30 September 2022

Durata: 12 mesi

Importo: € 24.000

Abstract:

La ricerca si propone di indagare tramite una metodologia storico-teorica le radici genealogiche del dibattito sulla "post-democrazia" al fine di rispondere alle domande relative alla natura di questo "post". La crisi della "democrazia" liberale che sottende all'idea di "postdemocrazia" viene quindi ricondotta alla crisi più generale che ha investito la modernità negli ultimi quarant'anni. Interrogare da una prospettiva storiografica il nesso tra crisi della modernità e crisi della democrazia che il pensiero filosofico-politico degli ultimi decenni ha prodotto permette di rispondere alle domande sulla "postdemocrazia" a partire da una riarticolazione del termine: che significato ha, sul piano teorico, il "post" di "postdemocrazia", quali sono le sue ricadute pratiche e fino a che misura può essere utile nella definizione della condizione contemporanea?

Obiettivi:

La ricerca si propone di raggiungere un duplice obiettivo. Sul piano storiografico, essa intende riconnettere il dibattito sulla "post-democrazia" degli anni Duemila alla discussione sulla "crisi della modernità" che si è sviluppata tra gli anni Ottanta e Novanta, e realizzare così una mappatura completa degli ultimi quattro decenni di riflessione politologica sul tema. Sul piano teorico, essa vuole analizzare criticamente l'idea di "post-democrazia" per sondarne la tenuta e l'applicabilità, e dunque verificare la possibilità che tale nozione fotografi effettivamente quella che è stata definita a più riprese una "crisi della democrazia". Per questa ragione, il percorso presentato è di natura interdisciplinare e si muove nei settori specifici individuati sopra: la scienza politica, vista la natura del tema e la sua rilevanza nella politologia contemporanea, la filosofia politica, in ragione della necessità di approfondire sul piano teorico il concetto e il pensiero di importanti filosofe e filosofi politici della contemporaneità; e la storia delle dottrine politiche per via dell'intenzione di sviluppare una ricognizione e ricostruzione delle radici di questa nozione, ricollegandola a quanto già detto e dibattuto in questi decenni. Il progetto richiede un anno di ricerca, grazie alla già approfondita conoscenza di chi scrive del dibattito relativo alla "crisi della modernità" (approfondito durante gli anni della stesura della tesi di dottorato). 

Piano delle attività:

L'organizzazione del lavoro sarà suddivisa in tre periodi distinti. Il primo, di circa cinque mesi, sarà dedicato al completamento della letteratura riguardate la "post-democrazia". I successivi tre mesi serviranno per operare un confronto critico con il materiale già indagato e catalogato relativo al modo in cui il tema della "crisi della democrazia" è presente nel dibattito sulla "crisi della modernità" dalla fine degli anni Settanta alla fine degli anni Novanta. Infine, gli ultimi quattro mesi saranno dedicati alla stesura di un saggio che esponga i risultati della ricerca.

Contatti:

elia.zaru@unipd.it