Progetti di ricerca

TransaeroRus - La transizione post-sovietica vista dall'industria aerospaziale russa tra apertura tecno-scientifica ed evoluzione geopolitica

The post-Soviet transition seen through the lens of the Russian aerospace industry between techno-scientific openness and geopolitical evolution.

Progetto Dipartimentale di Sviluppo 2018 - 2022

Ambito disciplinare Macroarea 3

Area scientifica Area 16 - Scienze politiche e sociali

Tipologia finanziamento Altro

Tipo di progetto Nazionale

Stato progetto Aperto

Responsabilità scientifica Principal Investigator

Data avvio: 1 November 2021

Data termine: 31 October 2022

Durata: 12 mesi

Importo: € 24.000

Partecipanti

Olga Dubrovina

Abstract:

Il progetto indagherà la transizione post-sovietica alla luce dello sviluppo dell'industria aerospaziale russa negli anni 90. Tale argomento si iscrive nel più ampio contesto del processo di transizione post-sovietica sia in termini nazionali (mutamenti del sistema politico-economico), sia in termini geopolitici (passaggio dal sistema bipolare a quello monopolare). L'esistente storiografia lascia ampi margini allo studio dell'evoluzione del programma spaziale russo negli anni 90 nella sua dimensione nazionale e in quella della cooperazione internazionale. Nella prospettiva del crescente ruolo dello spazio nell'attuale sistema internazionale lo studio del passato può fornire utili chiavi di lettura agli odierni attori coinvolti nella diplomazia scientifica. In quest'ottica si intende usare l'approccio politico-culturale, supportato da elementi interdisciplinari, sviluppato nel progetto H2020 InsSCiDe, ritenendolo più adatto agli obiettivi della ricerca e agli obiettivi del piano di sviluppo del Dipartimento.

Obiettivi:

La ricerca affronta i modi in cui una trasformazione sistemica del regime politico e del sistema economico in Russia si è riflessa nello sviluppo dell'industria spaziale russa degli anni 90 e come la gestione amministrativa sovietica del settore spaziale si è adattata al sistema capitalistico post-sovietico.
tale mutamento deve tener conto dei cambiamenti geopolitici dovuti al crollo del sistema bipolare e del graduale passaggio alle nuove strutture sovranazionali. Sarà preso in esame l'impatto di questi cambiamenti sulle pratiche e sulle esperienze vissute dagli ingegneri, tecnici e scienziati russi.
attraverso l'analisi di micro caso dell'industria spaziale prima sovietica e poi russa, si mira a contribuire allo studio più generale della trasformazione post-socialista nell'area post-sovietica. Infatti, Ucraina e Kazakistan erano profondamente inseriti nel settore spaziale sovietico. Inoltre, si indagherà come le élites nazionali hanno rielaborato le eredità sovietiche nella cooperazione tecno-scientifica e industriale (ed. russia-Ucraina, Russia-kazakistan). I rapporti russo-europei e russo-americani nel settore spaziale saranno analizzati nella prospettiva internazionale, tenendo in considerazione amche nuovi attori come Cina e India.
Pur mirando a sviluppare approcci più ampi alla collaborazione internazionale della Russia post-sovietica, la ricerca si concentrerà sui progetti di cooperazione con gli USA (NASA) e l'Europa (ESA e singoli paesi membri: Francia, Italia, Germania, UK). Si indagherà in concreto sul contributo occidentale (NSA e ESA) nel mantenimento e sviluppo dell'industria spaziale russa, sull'impatto delle collaborazioni internazionali, sul loro carattere e sulle conseguenze di breve e lungo periodo. In particolare, verrà esaminato il punto di vista dei singoli paesi europei a partire dal quadro dell'ESA nei confronti della Russia e i suoi obiettivi politici strategici di fronte alle difficoltà del settore spaziale russo.

Piano delle attività:

1. Proseguimento delle ricerche archivistiche.
2. Partecipazione agli eventi scientifici.
3. Organizzazione della Tavola rotonda dedicata alle diplomazie alternative (2 maggio 2022)
4. Organizzazione del seminario dedicano alle diplomazia scientifica (dicembre 2022)
5. Pubblicazione di un articolo di fascia A sull'argomento della ricerca.
6. Stesura del volume.

Contatti:

olga.dubrovina@unipd.it