Personale docente

Pierluigi Giovannucci

Professore associato confermato

M-STO/07

Indirizzo: VIA DEL SANTO, 28 - PADOVA . . .

Telefono: 0498274042

E-mail: pierluigi.giovannucci@unipd.it

  • Il Lunedi' dalle 15:30 alle 16:30
    presso palazzo Wollemborg, via del Santo, 28, piano II, studio 25

Il dott. Pierluigi Giovannucci è nato a Piove di Sacco (PD) il 14 marzo 1968 e risiede a Padova.
Laureato in Lettere nel luglio 1993 (riportando il massimo dei voti e la lode) presso la Facoltà di Lettere e Filosofia dell'Università di Padova.
Dottore di ricerca in Storia religiosa (X ciclo) nel marzo 2000 presso l'Università di Torino.
Insegnante di Materie letterarie nelle scuole secondarie superiori nel corso degli anni scolastici compresi tra il 1999 ed il 2002 (con abilitazione all’insegnamento di "Filosofia e storia nei licei" e "Materie letterarie negli istituti di istruzione secondaria").
Cultore della materia presso la Facoltà di Scienze politiche dell'Università di Padova da marzo 2000, nell'ambito del corso di Storia della Chiesa moderna e contemporanea, insegnamento che ha ricoperto per contratto nell'anno accademico 2007-08; nella medesima Facoltà ha partecipato tra 2005 e 2006 all’attività del gruppo di lavoro su “Storia ed informatica”. Sempre in tale Facoltà ha ricoperto per contratto nell'anno accademico 2008-09 l'insegnamento di Storia contemporanea.
Nell’anno accademico 2001-02 ha tenuto un corso di Agiografia presso l'Istituto di Liturgia Pastorale di Santa Giustina in Padova, incorporato alla Facoltà di teologia del Pontificio Ateneo "Sant'Anselmo" in Roma.
Assegnista di ricerca presso la Facoltà di Lettere dell'Università degli studi di Milano dal novembre 2002 all’ottobre 2006, nell'ambito della cattedra di Storia della Chiesa.
Contrattista di ricerca presso il Dipartimento di Studi Storici e Politici dell’Università di Padova da ottobre 2008 a dicembre 2010 (progetto di Eccellenza 2007-08 della Fondazione CariPaRo), "Governo diocesano, relazioni e conflitti di un vescovo veneto del Seicento: l'epistolario di Gregorio Barbarigo".
Da dicembre 2010 è ricercatore universitario di Storia del cristianesimo e delle Chiese (ssd M-STO/07, ora 11 A/4) presso la Facoltà di Scienze politiche dell'Università di Padova, e dal gennaio 2012 presso il Dipartimento di Scienze politiche, giuridiche e studi internazionali del medesimo ateneo, ove dall’anno accademico 2010-11, come professore aggregato, insegna “Religione e politica nella storia dell’Occidente” nel corso di laurea magistrale in Studi europei (LM 90).

Dal 1998 è socio ordinario dell’AISSCA (Associazione italiana per lo studio dei santi, dei culti e dell’agiografia); dal 2003 è membro dell’Istituto per la storia ecclesiastica padovana, del cui consiglio direttivo fa parte dal febbraio 2011; dal 2011 è socio ordinario della CUSSC (Consulta Universitaria per la Storia del Cristianesimo e delle Chiese).

Monografie.
Il processo di canonizzazione del card. Gregorio Barbarigo, Herder, Roma 2001 (ma 2002) [Italia Sacra, 66], pp. 640.
Canonizzazioni e infallibilità pontificia in età moderna, Morcelliana, Brescia 2008, pp. XXXII-248.
Il decennio finale dell’episcopato padovano. Lettere di Gregorio Barbarigo ai familiari (1688-1697), Istituto per la storia ecclesiastica padovana, Padova 2011 ["San Gregorio Barbarigo – Fonti e ricerche”, VIII], pp. CCC-496.

Articoli e saggi di ricerca.

I rapporti epistolari di Gregorio Barbarigo con la Compagnia di Gesù, «Ricerche di storia sociale e religiosa», 49 (1996), pp. 45-61.
La fortuna agiografica del "prete santo" tra medioevo ed età moderna: da alcune fonti sei-settecentesche, «Ricerche di storia sociale e religiosa», 62 (2002), pp. 172-204.
La virtù eroica nei processi di canonizzazione dell’età moderna. Prolegomeni ad una ricerca, «Ricerche di storia sociale e religiosa», 64 (2003), pp. 181-193.
Genesi e significato di un concetto agiologico: la virtù eroica nell’età moderna, «Rivista di storia della Chiesa in Italia», 58 (2004), pp. 433-478.
Fallibilisti ed infallibilisti sulla canonizzazione dei santi (secoli XIII-XVI), «Studia Patavina», 53 (2006), pp. 521-545.
Infallibilità nel canonizzare e certezza della santità nel XVII secolo, «Studia Patavina», 53 (2006), pp. 631-674.
“Fama di santità e vero martirio”. Riflessioni su una recente lettera di papa Benedetto XVI alla Congregazione delle cause dei santi, «Studia Patavina», 53 (2006), pp. 687-696.
Canonizzazione e infallibilità tra Seicento e Settecento. Le nuove problematiche e la sintesi lambertiniana, «Studia Patavina», 54 (2007), pp. 305-345.
‘Pecunia nervus rerum’. Il cardinale Gregorio Barbarigo e le pretese del fisco veneziano (1688-1697), «Studia Patavina», 55 (2008), pp. 191-215.
Dimenticare l’antimodernismo? Riflessioni in margine ad un libro recente di storiografia filosofica, «Studia Patavina», 55 (2008), pp. 799-827.
Giovanni XXIII e la canonizzazione di Gregorio Barbarigo (nel cinquantesimo anniversario), «Studia Patavina», 57 (2010), pp. 823-841.
Gregorio Barbarigo, santo, voce in Dizionario storico dell’Inquisizione, diretto da A. Prosperi, con la collaborazione di V. Lavenia e J. Tedeschi, Edizioni della Normale, Pisa 2010, vol. II, pp. 727-729.

Rassegne di aggiornamento storiografico-bibliografico e recensioni.

Chiesa moderna e prestito ad interesse in un libro recente, «Ricerche di storia sociale e religiosa», 69 (2006), pp. 261-271.
Banche dati: definizione, tipologia, accesso, in L. Meneghini (ed.), Ricerca storica ed informatica: un manuale d'uso, Bulzoni, Roma 2007, pp. 37-50.
Storia della Chiesa in età moderna e contemporanea. Storia religiosa, ivi, pp. 209-237.
Guerra e Resistenza negli scritti dei parroci padovani, «Terra d’Este», 34 (2007), pp. 165-182.
Gregorio Barbarigo alla corte di Innocenzo XI, in «Studia Patavina», 56 (2009), pp. 379-391.
Tra storia sociale e storia della morale privata italiana: i cicisbei secondo Roberto Bizzocchi, in «Rivista di storia del cristianesimo», VII/2 (2010), pp. 543-553.
Testimonianza e storiografia. A proposito di una raccolta di lettere di caduti sul fronte russo, in «Ricerche di storia sociale e religiosa”, 79 (2011), pp. 383-386.
Tra eroi greci e santi cristiani: riflessioni su un tema a cavallo tra storia e agiografia, «Ricerche di storia sociale e religiosa”, 82 (2012), pp. 183-191.


Rec. a L. Addante, Eretici e libertini nel Cinquecento italiano, Laterza, Roma-Bari 2010, in «Ricerche di storia sociale e religiosa», 81 (2012), p.. 263-267.
Rec. a P. Palmieri, I taumaturghi della società. Santi e potere politico nel secolo dei Lumi, Viella, Roma 2010, in «Rivista di storia della Chiesa in Italia», 66 (2012), pp. 612-619.






La produzione scientifica del dott. Giovannucci ruota intorno a due principali centri di interesse:
- il problema della teoria e della prassi della santità in età moderna e contemporanea, considerato sia sotto il profilo del rapporto tra teologia morale moderna e santità cattolica, sia sotto il profilo del funzionamento e degli strumenti tipici dei processi di canonizzazione post-tridentini;
- la storia delle istituzioni ecclesiastiche cattoliche post-tridentine, e in particolare degli episcopati e del clero secolare.

A margine dell'attività di ricerca originale ed all'impegno didattico, il dott. Giovannucci ha sviluppato, nel corso degli anni, un percorso di riflessione critico-storiografica ad ampio spettro, sia sotto il profilo cronologico che tematico, che si è espresso tra l’altro in una serie di recensioni e di interventi, di taglio critico-metodologico, il cui filo conduttore comune può essere rintracciato nello sforzo di ancorare la discussione storica alla puntuale verifica dei suoi presupposti documentari.

Silvio Trentin di fronte ai Patti Lateranensi.

I 55 giorni del sequestro Moro. La questione storico-politica delle lettere del prigioniero.

Chiesa e società in diocesi di Chioggia durante la II guerra mondiale.

Dal pensiero sociale cattolico al programma della Democrazia Cristiana: l'elaborazione programmatica di alcuni democristiani veneti nell'immediato dopoguerra.

L'Inquisizione Romana. Il funzionamento dei tribunali della fede in Italia.

Origini e persistenza del primato politico-economico europeo: ipotesi a confronto.

Il ricevimento di lunedì 6 novembre 2017 è posticipato a martedì 7, ore 15,30.